“La nostra casa è lo specchio del nostro mondo interiore, curare e farla propria ci fa sentire al sicuro, come se fosse una seconda pelle che ci protegge dal mondo esterno.”

Benvenuti in casa vostra, con questo manuale preciso e concreto per trasformare l’abitazione nella versione migliore di se stessa.

Cosa troverai nel libro

In questo libro troverete un percorso di alleggerimento e di riordino per la vostra casa, suddiviso in trentuno giorni, trentuno mattoncini che, a fine percorso, avranno contribuito a costruire quella che sentirete davvero casa vostra. 

Ogni capitolo tratta una zona diversa e prende più giorni, suddividendo così le diverse parti che compongono quella zona. Ogni giorno è suddiviso in tre parti:

  • Primi passi, che risponde alla domanda “Da che parte comincio?”,
  • Cosa tenere con noi, per scegliere consapevolmente cosa deve entrare a far parte della nostra casa (e di conseguenza anche Cosa lasciare andare) e
  • Come e dove sistemare, che fornisce dei suggerimenti pratici per organizzare in modo funzionale gli spazi.

È un percorso che si può portare a termine nell’arco dei trentuno giorni, in alternativa è possibile consultare esclusivamente le zone che ci interessano, focalizzandoci sugli spazi che necessitano urgentemente di un intervento.

Al termine di ogni capitolo troviamo dei box di approfondimento in cui racconto come ho organizzato una parte specifica della mia casa (A casa mia) e due box tematici: Meno polvere approfondisce la pulizia della zona trattata nel capitolo, con La routine del pulito per riuscire a organizzarsi con le pulizie di casa e Gli alleati del pulito in cui ho elencato dei metodi di pulizia naturali. Mi preme sottolineare che una routine deve anzitutto cucirsi addosso a chi la utilizza, quindi personalizzatela a vostro piacere e in base alle vostre esigenze, con una buona dose di flessibilità. Poniamo in primo piano i nostri limiti: dopotutto si fa sempre in tempo a rimediare. 

Meno plastica, il secondo box tematico, propone una scelta di arredi e supporti organizzativi non in plastica, per fare una scelta più attenta e consapevole.

Ricordiamoci sempre che la casa va vissuta, non abitata: miriamo a una casa che ci rispecchi e ci faccia sentire bene, con armadi le cui ante si possano aprire senza il timore di essere travolti da una valanga di oggetti, ma vivendola appieno, godendo di tutti i momenti trascorsi tra le sue mura, mettendo serenamente in disordine e ripristinando il tutto in poco tempo e con poca fatica.

Ordina la tua copia

La casa leggera ti aspetta dal 21 luglio in libreria
e online su Mondadoristore.it , IBS.it e Amazon.it (anche in versione eBook)